28/01/2022

Aiuto per Reinventarsi

In offerta, dal 16 Ottobre al 31 Ottobre sconto del 50% sui servizi nella categoria “mente”. I prezzi indicati sono già scontati. Per ogni info non esitare a contattarmi.

Aiuto per Reinventarsi

Sono tornato da poco da un bellissimo master in U.S.A di un mese per reinventarsi, scoprire a fondo l’identità, capire noi stessi per ogni individuo, azienda ecc.
 
La domanda su come qualcuno si definisce è difficile perché le opzioni sono così vaste. Molti, ad esempio, hanno un’identità legata alla loro professione preferita. Spesso ha senso anche perché, dal momento che se sei fortunato, hai scelto attivamente il tuo percorso professionale e il tuo successo è il risultato di diligenza e duro lavoro. Altri possono definire se stessi in base a un ruolo relazionale che è importante per loro, come essere un genitore o un coniuge, o chi sono in quella relazione (es: “Sono un donatore”). O forse è un talento o un interesse che è il tuo fattore determinante: un corridore. Un fotografo. In tutti questi casi, nessuno ha torto nella loro affermazione su come si auto identificano.
 

Ma cosa succede quando il modo in cui ti definisci va in pezzi? O vuoi cambiare chi sei? In qualità di Coach del potenziamento e la trasformazione, aiuto i clienti a porre grandi domande incombenti su chi sono e li aiuto a reinventarsi per diventare ciò che vogliono essere.

La maggior parte dei miei clienti sono donne che vogliono fare una carriera totale 180°. Si sono definite per la loro professione per così tanto tempo, ma poiché quell’identità non risuona più, vogliono fare qualcosa di diverso pur non avendo idea di cosa sia o come arrivarci. Altre volte, le donne vengono perché sono stufe del ruolo che sembrano avere sempre nelle relazioni. “Molte donne vengono da me con bassa autostima, pensieri negativi e convinzioni sugli appuntamenti, o perché escono costantemente con lo stesso tipo di [persona] e non vogliono ripetere schemi negativi nelle relazioni”. In entrambi i casi, carriera e relazioni, la reinvenzione è un tema importante.

Stanno aumentando anche gli uomini, volersi reinventare o capire di più perché tutto va a rotoli o perché hanno insicurezze lavorative e sentimentali da risolvere.

Inutile fare senza chiarezza.

Ma le situazioni sono svariate.

“Quando le persone si definiscono in un certo modo, e poi questo cambia, si verificano molti cambiamenti”

“Quando le persone si definiscono in un certo modo, e poi questo cambia, si verificano molti cambiamenti”. Serve l’aiuto di un professionista per definire te stesso in modo abilitante e anche come reinventarti in chi vuoi essere. 

Come dovremmo definire l’identità

Quando si tratta di definire noi stessi, la cosa più grande che le persone dimenticano è che possono essere chiunque vogliano essere”. Dal momento che la risposta più vera a questa domanda importante si basa davvero su come dai la priorità alle diverse componenti della tua vita, ti porto con domande alla radice per definire l’identità.

Alcune persone rispondono alla domanda in base a cosa li illumina dentro, che sì, può includere un titolo di lavoro, un ruolo relazionale o un talento, e  va benissimo, ma quelli sono ancora solo una parte di chi è qualcuno. “Le persone tendono ad attribuire un titolo specifico al modo in cui si definiscono perché è più facile rispetto scavare più a fondo. Ma siamo più come un puzzle; ci sono molti pezzi su chi è qualcuno”. Una delle ragioni per cui è importante abbracciare questa comprensione del pezzo di puzzle, è perché quando uno di quei pezzi del puzzle non sembra adattarsi più, che sia per scelta o per qualcosa di completamente fuori dal tuo controllo, è solo un pezzo, non tutta la tua identità.

“Le persone tendono ad attribuire un titolo specifico al modo in cui si definiscono, ma siamo più come un puzzle: ci sono molti pezzi su chi è qualcuno”

Il background e le esperienze sono altre grandi caratteristiche che risuonano per il modo in cui molte persone si definiscono e si collegano a da dove vengono e a cosa hanno passato. Per qualcuno con un passato difficile, questo può essere difficile; fa parte di loro e di come si definiscono, ma non sempre in modo positivo. “È importante ricordare che siamo in continua evoluzione e cambiamento”. “Chi sei ora non è la stessa persona che eri l’anno scorso, o anche la scorsa settimana”. “Se ti è successo qualcosa di orribile quando eri giovane, non sei quella persona”. Le nostre esperienze ci modellano, ma non ci definiscono.

Il punto di riferimento? Sei tu a decidere come definirti e quando ciò non si adatta più, sapere come reinventarti in modo potenziante è la chiave.

Come reinventarsi in qualcuno che vuoi essere in quattro passaggi

Accettare l’idea che il modo in cui ti definisci sia in continua evoluzione è un primo passo importante per la reinvenzione. Poi, dedico tempo a lavorare con i clienti, e la cosa bella che sta cambiando una vecchia mentalità. “Ad esempio, molte persone che stanno passando dal lavorare per qualcun altro a lavorare per se stesse sono ancora legate a una mentalità da dipendente; fa ancora parte della loro mentalità”.

Per aiutare a cambiare la mentalità di chi vuoi essere, ci sono step personalizzati, come vuoi che sia la tua vita, la tua visione, per così dire, ma è un semplice esempio, perché non esiste uno standard di programma. Dopo aver capito come vorresti che fosse la tua vita, allora pensi ai passaggi per cosa ti aiuterà ad arrivarci”.

Quindi, in quattro passaggi tra esercizi, compiti e sessioni mirate ti porto a lavorare:

  1. Ricorda che la tua identità è in continua evoluzione.
  2. Cambia la tua mentalità per essere più flessibile.
  3. Disegna una visione di come vorresti che alla fine fosse la tua vita.
  4. Progetto di passaggi per dare vita a quella visione.

Un ostacolo comune, tuttavia, che molti devono affrontare quando lavorano per reinventarsi è quello di superare la paura o l’ansia legate all’entrare in una nuova versione di se stessi. Spesso, le persone hanno paura di ciò che diranno gli altri o se possono ammettere il fatto di essere una nuova persona ora. Superare questo significa davvero individuare da dove provengono queste convinzioni limitanti e riprogrammare il cervello. Questo è un punto in cui le affermazioni positive possono entrare in gioco,  che devi fare di più che semplicemente dirle, devi davvero crederci, ricordando a te stesso le istanze che le rendono vere. Non basta dire a te stesso che sei una brava persona o che sei bravo o che sei un genio, per esempio. Devi sostenere questa affermazione con esempi che mostrano perché sei una brava persona.

Ma alla fine, quando si tratta d’identità e reinvenzione, l’unica realtà che desidero che tutti accettino è che puoi controllare la tua narrativa e riscrivere i capitoli della tua vita quando e come vuoi. Dopotutto, è la tua storia.

Ovunque tu sia nel tuo viaggio, ricorda che non sei solo. Quando sei pronto, sono qui per guidarti.

Non sai come iniziare? Contattami ho le soluzioni, personalizzate e mirate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post