23/03/2021

Il potere delle tue emozioni

In offerta, dal 16 Ottobre al 31 Ottobre sconto del 50% sui servizi nella categoria “mente”. I prezzi indicati sono già scontati. Per ogni info non esitare a contattarmi.

Il potere delle tue emozioni

Il potere delle tue emozioni. Le emozioni sono molecole chimiche che agiscono come circuiti di comando per il tuo corpo. Non sono altro che potenti energie che organizzano e modellano le tue convinzioni, pensieri e comportamenti.

Il motivo per cui i tuoi pensieri sono energie con cui lottare, per la maggior parte, è perché un modo chiave per avere la migliore influenza sulle tue emozioni. In questo senso, le tue emozioni sono i tuoi segnali di azione o indicatori.

Come una bussola, i tuoi sentimenti indicano quando sei in pista o fuori strada rispetto a dove vuoi essere, ai tuoi obiettivi o alla visione! Il tuo successo nel superare i problemi è direttamente correlato alla tua capacità di sperimentare la tua gamma completa di emozioni, consentendo loro d’informare le tue decisioni momento per momento.

Le emozioni piacevoli o provano buone, ad esempio, come gioia, fiducia, felicità, ti dicono che stai incontrando alcune delle tue pulsioni interiori; tuttavia, questi sentimenti possono essere fuorvianti. Non tutte le cose che creano sentimenti di felicità sono salutari o nel tuo più alto interesse, cioè cibi, sostanze o attività che creano dipendenza.

In caso di emozioni spiacevoli, sono segnali che qualcosa sta attivando gli ormoni dello stress all’interno. Molti eventi che causano stress, tuttavia, come affrontare una questione importante o sostenere un esame, sono sani emotivamente, mentalmente e fisicamente. Ti aiutano a imparare, crescere, esibirti, eccellere, creare e fare cose straordinarie!

Ovunque tu sia nel tuo viaggio, ricorda che non sei solo. Quando sei pronto, sono qui per guidarti.

Non sai come iniziare? Contattami ho le soluzioni, personalizzate e mirate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post